5 chiavi per sopravvivere alla tua relazione a distanza e battere la distanza

Semplicemente sopravvivere a una relazione a distanza non è davvero l’obiettivo.

Internet ha sicuramente reso le relazioni a distanza molto più comuni e, per la maggior parte, le ha rese più facili da affrontare.

Ma sopravvivere a una relazione a distanza non è proprio l’obiettivo.

Come ogni relazione, vuoi che progredisca e prosperi e, proprio come ogni relazione, due ingredienti vitali per realizzarla sono la determinazione e l’impegno.

Sfortunatamente , essere a centinaia o migliaia di miglia di distanza lo rende un po’ più difficile . Difficile, ma non impossibile .

La chiave per battere la distanza

Senza dubbio l’avrai sentito dire, visto scritto (e persino ascoltato cantare) che la comunicazione è la chiave.

Ma per quanto cliché possa sembrare, quando si tratta di sopravvivere a una relazione a distanza, è semplicemente la verità .

In una relazione a distanza, non hai il vantaggio di un contatto fisico regolare, quindi sei costretto a fare affidamento su altri metodi di comunicazione. E molto spesso, trovare modi nuovi e diversi per comunicare richiede un po’ di immaginazione.

La maggior parte delle persone fa affidamento su e-mail e telefoni cellulari, e non c’è dubbio che entrambi sono estremamente importanti se vuoi che la tua relazione cresca, ma hai anche un altro metodo per connetterti intimamente mentre sei lontano , un metodo che è molto spesso trascurato in questi giorni della moderna tecnologia, sia emotivamente che fisicamente .

sopravvivere a una relazione a distanza

Una lettera o un biglietto scritto a mano può dire così tanto al tuo amante? soprattutto se hai difficoltà a comunicare per telefono.

A volte le cose possono essere dette al telefono nella foga del momento ma poi amaramente pentite, ed è difficile riprenderle .

Le parole escono male e molto spesso quello che dici non è quello che intendi.

Per molte persone c’è anche il problema dei diversi fusi orari . È difficile fare un’assegnazione telefonica quando per uno di voi sono le 3 del mattino.

È qui che entra in gioco il vantaggio di una lettera scritta. Puoi prenderti il ​​tuo tempo per scriverla, cambiarla, aggiungerla e dire cosa intendi veramente senza temere che venga fuori male.

Devi andare oltre la semplice sopravvivenza di una relazione a distanza .

Certo, non stai cercando di superare Jane Austen, e nessuno dice che la tua lettera deve avere l’accuratezza grammaticale di un esame di lingua inglese, ma le parole, scritte con il cuore, possono assicurarti di andare ben oltre la semplice sopravvivenza relazione a distanza.

Puoi anche includere cose nella tua lettera, come un bigliettino con il tuo profumo/acqua di colonia spruzzato su di esso (ovviamente non farlo se il tuo partner ha la febbre da fieno!), foto che ricordano loro quanto sei bellissima o addirittura una piccola ciocca di capelli (enfasi sul piccolo? aver bisogno di un’acconciatura completamente nuova per coprire la ciocca che hai rimosso non è una buona idea!).

Una lettera scritta a mano è molto più intima di un’e-mail digitata e può dire molto di più di un messaggio di testo telefonico.

Naturalmente, durante una giornata impegnativa, quando potresti avere solo pochi minuti a disposizione, entrambi questi sono modi cruciali per far sapere al tuo amante che ci stai pensando , ma quando sei da solo, ti senti solo e mancare la persona amata , scrivere loro una lettera può davvero aiutarti ad avvicinarti.

E la parte migliore è che puoi conservare le lettere, leggendole e rileggendole ciascuna quando hai bisogno di ulteriore rassicurazione e non sei in grado di parlarti.

Ma non è tutto ciò di cui hai bisogno.

sopravvivere a una relazione a distanza

5 segreti per diventare sopravvissuti a una relazione a distanza

Le statistiche mostrano anche che dal 70% all’82% delle relazioni a distanza finiscono perché le coppie non pianificano il cambiamento. E questo è ENORME.

Quindi vuoi mantenere la tua relazione? Non ti daremo nessuna falsa speranza qui. È difficile!

Ma si può fare con un po’ di sforzo . Quindi ecco cinque suggerimenti per aiutarti lungo la strada!

1. Stabilisci le regole

Inizia stabilendo alcune regole di base per la relazione .Parla di:

  • Quante volte chiamerai
  • Quante ore prevedi di comunicare al giorno
  • Quanto spesso dovresti visitarti
  • E tutto il resto che è importante per entrambi!

Discutete a fondo le vostre aspettative prima di lasciarvi l’un l’altro. Se tutto viene messo sul tavolo ora, non ci sarà confusione in seguito .

2. Stabilisci fiducia e sii onesto

La fiducia e l’onestà sono essenziali per sopravvivere a una relazione a distanza. Assicurati di avere piena fiducia nel tuo partner prima di separarti , se possibile.

Ma come accresci la fiducia tra di voi?

Immagina di avere un appuntamento con la tua dolce metà. Ti vesti bene e sei pronto ad incontrarli. Poi ti chiamano all’ultimo minuto per dirti che devono annullare.

Come vorresti sentirti?

Dolore. Deluso. E probabilmente ti fideresti anche di loro un po’ meno .

Immagina se continuassero a farlo a te. La fiducia svanirebbe completamente.

Assicurati di non perdere tempo quando pianifichi di chiamarli o visitarli. Rispettali e dai loro fiducia e otterrai la fiducia del tuo partner.

3. Usa la tecnologia

Se vuoi avere successo nella tua relazione a distanza, ricorda queste parole. Skype . Netflix. Teledildonica . Libri sulle relazioni. Gadget a lunga distanza .

Usa tutto ciò che puoi ottenere per aiutare la tua relazione. Il miglior investimento che puoi fare è in te stesso. Usa Skype per parlare con il tuo partner invece di spendere soldi per chiamarlo.

Quindi investi parte di quei soldi in un account Netflix in modo da poter avere appuntamenti per film su Skype con il tuo partner. E assicurati anche di investire in libri di orientamento alle relazioni, in teledildonics e in gadget per le relazioni a distanza come braccialetti o cuscini a lunga distanza!

Tutti questi prodotti sono progettati per aiutare le coppie che frequentano a distanza e possono sicuramente rendere la vita di coppia più facile e divertente.

battere la distanza

4. Sii positivo e fiducioso

Ci sono buone probabilità che molti familiari e amici ti stiano dicendo che non hai bisogno di una relazione a distanza in questo momento della tua vita.

Dovresti rispettare le loro opinioni, ma solo tu e il tuo partner conoscete meglio la vostra relazione . Destra?

Ciò che potrebbe non aver funzionato nel mondo degli appuntamenti trent’anni fa, può funzionare oggi.

Quindi prendi un hobby per distrarti. Pianifica di visitare spesso il tuo partner. E sii positivo !

Solo voi due potete decidere la fede della vostra relazione, quindi non ascoltare i oppositori.

5. Fai qualcosa di divertente!

Come abbiamo detto prima, il miglior investimento che puoi fare è su te stesso .

Se sei come noi (e quasi tutte le altre coppie a distanza), scoprirai che la conversazione tra te e il tuo partner inizierà a svanire nei primi mesi di separazione.

Una volta che i primi formicolio sentimenti d’amore si placano, sembrerà che non ci sia più niente di cui parlare . Ad un certo punto della tua relazione, la conversazione diventerà stantia.

Non preoccuparti però perché abbiamo trovato la soluzione al tuo problema. A quel punto, dovresti iniziare a essere proattivo riguardo alla tua relazione a distanza, proprio come nella vita reale!

Pianifica appuntamenti, seduci il tuo partner, gioca, fai alcune attività, impara gli uni dagli altri e divertiti . Si tratta di una relazione, quindi non esercitare troppa pressione su di te se non riesci a trovare un argomento di discussione interessante .

Fai qualcos’altro e divertiti a condividere del tempo di qualità con il tuo amante.

Conclusione

Anche se sopravvivere a una relazione a distanza richiede sicuramente impegno e determinazione, svilupparla e alimentarla richiede anche un po’ di immaginazione .

È tutt’altro che un compito facile. Almeno, all’inizio.

Ma dopo essere sopravvissuto a una relazione internazionale a distanza di 3 anni e aver sposato la mia ragazza, posso dirti che ne vale la pena!

Author: Erika

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *