Recensione di Virtual Mate: un sistema di gioco di “intimità virtuale”?!

recensione del compagno virtuale

Considerando il numero di prodotti sextech sul mercato in questo momento che si concentrano su orgasmi, orgasmi e altri orgasmi, è rinfrescante vedere emergere qualcosa che adotta un approccio molto più completo alla sessualità umana.

Non che il Virtual Mate non riguardi i piaceri dell’arrivo, cosa che sicuramente è, è che gli elementi hardware e software di esso sono presentati come, come dice il loro sito Web, “Il primo sistema di intimità virtuale al mondo”.

Quindi prendiamoci un momento per esplorare i dettagli ei percome di Virtual Mate per vedere se è il futuro della sextech , oggi? o se è più una novità che una vera innovazione.

Controlla il prezzo

Come Virtual Mate è un sistema di gioco sessualmente reattivo

amiche amiche virtuali

Virtual Mate comprende due sistemi: il Core, un dispositivo di tipo stroker per chi è dotato di peni, e un gioco realistico giocabile su PC o computer Apple o un rig VR.

Una nota a margine, a differenza di alcuni giochi di sesso VR, non esiste una versione dell’app per browser o smartphone. Quindi, se desideri un’esperienza 3D coinvolgente, dovrai utilizzare uno degli attuali sistemi di realtà virtuale di fascia alta come HTC Vive o Oculus Rift.

Sebbene questo sia il modo ideale per visualizzare il lato di gioco di Virtual Mate, il gioco può anche essere visualizzato su un normale monitor 2D.

Sebbene il gioco sia maestoso, con i modelli che riescono a guardare e agire in modo realistico, il Core è dove si trova l’azione e su cosa chiaramente si è concentrata la maggior parte del team di sviluppo di Virtual Mate.

Ciò che distingue Virtual Mate dagli altri dispositivi di piacere è che lo stroker e il gioco sono fatti per lavorare insieme come un’unità interconnessa, proprio lì nel suo marketing che il gioco è stato costruito per reagire al nucleo : quindi se fai qualcosa con lo stroker, il personaggio CGI, o sul monitor del tuo computer o nel tuo visore VR, risponderà? esplicitamente .

Com’è giocare a Virtual Mate

Come ho detto, ci sono giochi di sesso realistici, e poi c’è Virtual Mate; come mentre dicevo che l’hardware apparentemente ha ricevuto la maggior parte dei team di sviluppo? attenzione, ciò non significa che abbiano trascurato il lato software.

I modelli sono così realistici che potrebbero anche essere artisti umani. Sorprendentemente, lo fanno ma riescono a stare alla larga dalla Uncanny Valley: un termine per quando la modellazione CGI si sforza così tanto di essere realistica che finisce per essere più inquietante che sexy.

Mentre scrivo, le scelte del modello rimangono limitate a una, nonostante gli sviluppatori tengano un concorso per reclutare nuovi modelli da digitalizzare.

Considerando come questo tipo di tecnologia sta guadagnando slancio, con altre aziende che utilizzano la scansione 3D per mappare ogni contorno di una persona e quindi utilizzano quei dati per ricrearli anche in un gioco o in un video, è una scommessa abbastanza sicura che Virtual Mate sarà ottenere compagni di gioco più artificiali per far divertire i propri clienti in un futuro non troppo lontano.

Ha anche due modalità di gioco : la modalità rapida, che porta direttamente all’azione, e la modalità storia, per coloro che desiderano interagire con il modello in un modo un po’ più realistico.

Virtual Mate è davvero un sistema di intimità virtuale?

gioco e nucleo del compagno virtuale

Alla fine, non sono sicuro che la parola intimo descriva accuratamente l’obiettivo del sistema Virtual Mate. Dico questo perché mentre il suo obiettivo è che gli utenti si sentano in contatto con le donne nel gioco, con il componente stroker che funge da controller di gioco, è difficile pensare che stabilisca una connessione significativa con loro.

La modalità di gioco che ho menzionato cerca di affrontare questo problema con enfasi sui tentativi poiché il Core, che riguarda esclusivamente tutte le attività sessuali, rimane l’unico modo per interagire con il personaggio.

Questo fa sì che Virtual Mate si comporti come un videogioco il cui obiettivo è quello di rovinare punti sessuali e in cui l’ intimità è più un angolo pubblicitario intelligente di quello che il gioco offre onestamente.

Questo è martellato a casa nella sua modalità di gioco, in cui il giocatore non è un personaggio anonimo in cui una persona può proiettarsi, ma è un modello doppiato e recitato. Quindi, l’esperienza è come essere un voyeur intrappolato nel corpo di qualcun altro .

Quanto bene funziona Virtual Mate per le esperienze a lunga distanza?

Ma non voglio perdere troppo tempo con il componente di gioco di Virtual Mate perché mentre è divertente scherzare, rimane un piacere solitario: va bene per una, e solo una, persona solo per divertirsi ma non importante quando guardi Virtual Mate per sessioni di gioco a lunga distanza .

Ciò non significa che non possa essere utilizzato per attività teledildonic , poiché un partner potrebbe tecnicamente essere trasformato in un modello digitale con cui qualcun altro può scherzare, anche se il risultato finale sarebbe solo un divertimento a lunga distanza per procura .

Ma poiché questo solleva anche molti problemi, i principali sono il consenso e in qualche modo impedire che il modello venga piratato o, peggio ancora, trapelato su Internet, non è proprio consigliabile.

Informazioni sullo stroker Core di Virtual Mate

giochi vr per adulti

Tornando al lato hardware del sistema Virtual Mate, e dove quelli di voi là fuori che cercano la tecnologia per il piacere del pene sono probabilmente più interessati.

E per una buona ragione, dato che il Core è un incredibile pezzo di sextech . A cominciare dal suo aspetto, che è elegantemente semplice: un cilindro bianco puro che, quando non viene utilizzato, sta in piedi grazie al supporto fornito.

All’interno, le cose sono complicate, anche se non in modo negativo: il primo è lo strato intelligente del Core, che è ricco di una serie di sensori per trasmettere dati su lunghezza, velocità e durata dei colpi al gioco Virtual Mate.

La seconda parte complicata è come si comporta , poiché il Core ha un elemento riscaldante che, con un colpetto sulla sua parte superiore mentre è agganciato al suo supporto, rende l’interno piacevole e tostato.

Ricarica e dimensioni di Virtual Mate

La custodia interna flessibile del Core è lunga 8,3 pollici e ha un diametro di mezzo pollice, quindi dovrebbe adattarsi comodamente a quasi tutti coloro che hanno un pene.

La ricarica della batteria che alimenta i suoi sensori e il dispositivo di riscaldamento viene eseguita con un cavo USB e, poiché non ha parti mobili, può essere ricaricata completamente in pochi minuti? Dopo che funzionerà per almeno un’ora .

Su questo, ci sono rapporti che circolano sulla produzione o forse un errore di progettazione generale che impedisce costantemente al Core di connettersi alla base di ricarica. Un’ulteriore prova che questo non è solo un problema di come sono fatte le unità, ma con il design generale di Virtual Mate, non c’è un modo alternativo per caricare il Core se non collegandolo al caricabatterie. Quindi, se non riesci a farlo funzionare, il Core sarà non alimentato e inutile.

Cosa ottieni con un compagno virtuale

Oltre al Core e alla base di ricarica, Virtual Mate viene fornito con un dongle wireless da collegare al PC.

La confezione di tutto ciò è essenziale, senza molti extra aggiunti per rendere l’esperienza particolarmente degna di nota.

Preparare Virtual Mate per l’uso

nucleo del compagno virtuale

Dopo aver scaricato il software di gioco, disponibile esclusivamente per PC , anche se gli sviluppatori mirano a rendere disponibili in futuro versioni per smartphone, tablet e computer Apple, gli utenti utilizzano il dongle fornito per connettere il Core al proprio computer in modalità wireless.

Poiché il gioco è particolarmente ricco di grafica, si consiglia di utilizzare hardware in grado di gestire questo tipo di carico, il che solleva la domanda su come il team di Virtual Mate riuscirà a stipare l’attuale livello di dettaglio del gioco in qualcosa come uno smartphone o un tablet.

Pulizia del nucleo di Virtual Mate

L’azienda è chiara sul fatto che il Core non è impermeabile , quindi per pulirlo è necessario rimuovere e quindi lavare la guaina interna approvata dalla FDA.

Poiché è in silicone, ti consigliamo di limitarti a un detersivo per piatti delicato e ad acqua esclusivamente calda e mai bollente. Oppure puoi anche utilizzare una soluzione di pulizia per giocattoli in silicone approvata, se disponibile.

Inoltre, ti consigliamo di assicurarti che la custodia sia il più asciutta possibile prima di reinserirla nel Core, poiché l’umidità influirà negativamente sulla sua elettronica.

Ulteriori possibilità di utilizzo di un Virtual Mate

Sebbene non sia supportato direttamente, le FAQ dell’azienda affermano che dovrebbe essere possibile collegare il Core tramite Bluetooth ad altri sextoy intelligenti. O al tuo computer di casa e da lì a un dispositivo sessuale adatto in qualsiasi parte del mondo.

Il fatto è che, se vuoi questa capacità, dovrai lavorare per essa: il che sarà un gioco da ragazzi se sei abile nella programmazione o quasi impossibile se non lo sei.

Per amor di discussione, diciamo che sei un mago in quel particolare set di abilità e sei disposto a spendere chissà quanto tempo a eseguire il debug del tuo codice e tentativi ed errori fino a quando non fai in modo che il Core faccia la sua cosa Bluetooth con il tuo computer e il tuo sextoy preferito; è tutta una strada a senso unico: potresti essere in grado di inviare segnali da qualche altra parte , ma è così perché il Core non lo era, costruito per rispondere a sua volta.

Professionisti:

  • La componente di gioco è di qualità eccezionale
  • L’interattività è unica e molto divertente
  • Il nucleo è riscaldato
  • Ora di utilizzo con pochi minuti di ricarica
  • Sensori sofisticati

Contro:

  • Il Core non fornisce stimolazione meccanica
  • L’uso con altri dispositivi richiede che il cliente esegua la codifica del software
  • Non impermeabile

Il verdetto

Boccata d’aria fresca o meno, il successo di un prodotto risiede nell’efficacia o nel piacere del suo utilizzo . Nel caso di Virtual Mate, credo che sia un enorme passo avanti e applaudo al modo in cui cambia la dinamica usando uno stroker per far reagire un modello virtuale.

Il fatto è che, allo stato attuale, Virtual Mate sembra troppo simile al potenziale e, purtroppo, non così vicino a una realtà piacevole come dovrebbe essere.

Lato hardware innanzitutto, il Core non fa altro che trasmettere informazioni al gioco. D’accordo, questo è ciò di cui tratta Virtual Mate, anche se come esperienza sessuale a sé stante, non è molto all’altezza degli altri stroker sul mercato che inviano e ricevono informazioni e possono rispondere di conseguenza.

Per quanto riguarda il software di Virtual Mate, in questo momento, è un modello unico e solitario e un ambiente da utilizzare. Inoltre, per qualcosa che viene pubblicizzato come un tentativo di replicare l’intimità, il gioco non fornisce alcun vero senso di connessione emotiva.

Mancanza di potenziale realizzato a parte, ritengo che Virtual Mate sia un passo nella giusta direzione: che il suo team di sviluppo stia provando qualcosa di nuovo che un giorno potrebbe essere un importante trampolino di lancio verso nuove fantastiche tecnologie .

A causa di tutto ciò, dico che vale la pena supportarlo, semmai, come un modo per aiutarlo possibilmente a sollevarlo da non-proprio lì a sextech-game-changer.

Oppure, se non puoi pagare per quello che Virtual Mate è ora, o hai dei dubbi al riguardo, dagli almeno un applauso per aver osato provare qualcosa di diverso .

Controlla il prezzo

Author: Erika

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *